Tag Archive: università


Evvai, ho concluso tutti gli esami!

Questo è il punto della situazione: esami, media e punteggio di laurea.

E adesso tesi!

Come i pianeti in cielo…

…mi girano. Eccome se mi girano. Ma insomma, io torno il 29 agosto da dolci vacanze, dolce far nulla, dolce frescura, dolce svago (e potrei continuare ma evito di farvi venire un collasso da diabete) perchè la coscienza dice che bisogna rimettersi in moto e cominciare a preparare l’ultimo esame, poi tesi e poi finalmente adieu! La prima cosa che faccio dopo essermi procurata il materiale da studiare (tutte slides e fotocopie, alla faccia del diritto d’autore!) è andare a vedere quando c’è l’esame. Continua a leggere

Della sessione estiva:

  • esami dati: 4/4
  • durata della sessione: appena 45 giorni (16/6-31/7)
  • media ponderata della sessione: 29,15
  • numero di case-studies presentati: 3/3

Dell”intero ciclo magistrale:

  • esami dati: 13/14
  • durata: un anno e mezzo (gennaio 07- oggi)
  • media ponderata: 29,54
  • tesi: approvata
  • punteggio di partenza: 108,3/110

Prossimo aggiornamento: settembre 2008

PS: con questo post non me la voglio tirare e fare la secchiona spocchiosa. Ma fa morale scrivere questi dati, serve per dire: beh, dopotutto… e andiamo!

Stattene a casa!

Partitona alla Luiss, esordio dell’Italia campione del mondo agli Europei 2008.

Stessa storia stesso posto stesso bar…

Come due anni fa, tutti insieme per tifare, mai stati tanto patriottici.

Si va presto per prendere i posti, poi soliti rituali scaramantici e l’emozione dell’inno.

Italia-Olanda, fischio d’inizio: tensione e allegria, cori da stadio, fiduciosi e pure presuntuosi.

Poi la capitolazione. Continua a leggere

Ieri Job Day alla Luiss, una giornata dedicata all’incontro tra studenti, laureati e imprese. Una mezza specie di ufficio di collocamento all’aria aperta, solo con molta più facciata e molto meno collocamento.

Funziona così: intorno al 25 maggio comincia ad esserci un viavai di operai, tubi, palchetti, plastica, tendine, scale, chiodi, etc; gli uomini della sicurezza ti impediscono di parcheggiare i motorini dentro l’università, e allora capisci che è arrivato il momento di montar su gli stand dove poi si piazzeranno i rappresentanti delle imprese che parteciperanno all’evento, are che passerai in rigorosa processione per immolare i tuoi sacrifici di studio e ingraziarti i favori del dio Lavoro. Continua a leggere