Latest Entries »

… e si riciccia!

Dopo la bellezza di sette mesi che non mi faccio viva da queste parti, riecco Mars alle prese con il suo blogghetto. Ammetto che è stata la mancanza di tempo (causa lavoro) a tenermi lontano, ed anche una certa pigrizia di idee (ops, ma questo non dovrei dirlo…)

E ora cosa è cambiato? Nulla! 🙂 No, oddio, è cambiato che ho finalmente un po’ di tempo a disposizione perchè sono in una piccolissima pausa riposo tra un lavoro e un altro… tra la revisora che sono stata fino all’altro ieri e la consulenta che sarò da dopodomani.

Sì, dunque sono stata assistente in una società di revisione, un ambiente piccolo che mi ha fatto crescere molto e rapidamente, che mi ha permesso di conoscere persone in gamba dal punto di vista lavorativo ma soprattutto  umano e di guadagnare quella stima che è un grande stimolo a fare sempre meglio.

Ora mi aspettano cose nuove, per certi verso molto diverse da quello a cui sono stata abituata finora… un altro tipo di approccio lavorativo, una grande realtà, un ambiente sicuramente più competitivo, una opportunità che ho raccolto e che mi auguro di affrontare con i giusti mezzi.

I motivi del cambiamento non sto a dirveli, sarebbe molto complicato per me ripercorrerli e molto noioso per voi leggerli (ammesso che siate giunti fino a qui!)

L’unica cosa che mi sento saggiamente di dire è che le scelte sono ciò di cui la nostra vita è il risultato: non possiamo esimerci dal farle o dal subirle, per cui avanti sempre ad maiora!

Rimando ai prossimi post altre chiacchiere, magari meno filosofiche e più “terra terra” come piace a me 😉

Ciauz!

Incongruenze stradali

s. vito romano

Da ieri sono alle prese con alcuni problemi di collegamento tra i televisori di casa e i rispettivi sintonizzatori digitale terrestre (dtt), videoregistratori (vcr) e decoder satellitari. Con mio enorme disappunto però vengo a scoprire solo ora che quando qui a Roma faremo il cosiddetto switch off, cioè il passaggio di tutti i programmi al digitale terrestre fissato se non ricordo male per il 16 novembre p.v., io non potrò più registrare una mazza, se non a certe (ridicole) condizioni che vi illustro di seguito. View full article »

Pensiero di fine estate

Dolce frescura di fine estate, oggi guardo fuori dai vetri e ritrovo lo stesso accento di luce del dì di solstizio, e l’ora m’è dolce.

Eppure in questo molle e diafano giorno c’è già un germoglio d’autunno, così come nel frutto dolce e maturo si annida già un principio di guastazione.

Sarà il vento frizzantino, le foglie da sé scosse, sarà il lento scorrere del tempo a darmi l’impressione che questo giorno non può esser confuso con un inizio.

La mia stagione, quella a me più cara, in cui nacqui la prima volta e in cui ogni anno mi rinnovo, si appressa alla fine.

Vorrei che restasse, vorrei che mi deliziasse ancora un poco, come un ospite caro e gradito dal quale dispiace accomiatarsi, ma lei è sfuggente come tutti i piaceri elevati.

Io aspetterò che tornino a trovarmi i mesi che scaldano il corpo e l’anima, dopo l’inverno che verrà, con la speranza fra un anno di riviverli con la stessa letizia d’ora.

Intanto chiudo gli occhi e assaporo ancora una volta l’incanto di un giorno sereno che tarda a morire.

Vi ricordate le guerriere vestite alla marinara che combattevano in nome della luna? Sto parlando di Sailor Moon, uno degli anime più popolari della mia generazione, trasmesso più di dieci anni fa da Mediaset e mai più riproposto. Ebbene, le guerriere stanno per tornare a rinfrescare la memoria di noi grandicelli e ad appassionare (o disgustare, dipende dai pareri!) i più piccoli che ancora non lo conoscono.  View full article »