Ma come, amici maschietti, non sapete che oggi è una giornata di festa dedicata proprio a voi? Ecco, come al solito fate un gran parlare dell’8 marzo, e dimenticate che esiste il 2 agosto. Eppure la storia tramanda… Ok, vi rinfresco io la memoria.

Ai tempi della campagne di conquista di Napoleone, gli uomini portavano le calzamaglie invece che i pantaloni. Siamo intorno alla fine del Settecento e questo era l’abbigliamento d’epoca.

Così ovviamente vestivano anche i soldati del grande generale francese. Ma per problemi anatomici proprio lì all’altezza degli attributi virili si creava grande disordine, chi portandole per comodità a destra della cucitura e chi invece portandole a sinistra.

Napoleone, che era un uomo d’ordine, un generale, ovviamente detestava che i suoi soldati quando erano schierati in riga mostrassero tanta anarchia, e pensò bene di dettare una regola che valesse per tutti.

E questa regola era: le deux a gauche! Le due a sinistra!

Da quel momento, per assonanza di pronuncia, il due agosto richiamò alla mente questa disciplina prettamente maschile, tanto che nel tempo la data venne assunta come la festa degli uomini (inutile specificare che è per estensione attribuita agli uomini).

Senza malizia né rancore, tanti auguri! 😀

Annunci