Non più tardi di ieri noi mitici cinque dell’ormai storico Fashion group (un giorno forse farò un post in memoria di questa formazione per spiegarvi cosa significa) eravamo intenti a lavorare su un caso di Marketing Industriale, quando ad un certo punto il fashion boy (ciao Fà! 🙂 ) ci racconta di una dritta data da un professore sul modo per scaricare gratuitamente e soprattutto legalmente le canzoni da internet.

“Sarà la solita trovata ai limiti della legalità (se non addirittura illegale) o di discutibile qualità, tipo e-mule etc”, pensiamo. Ed invece scopriamo che è davvero la quadratura del cerchio per chi ama la musica e il free download di qualità.

Magari alcuni di voi già lo frequentano, ma per chi non lo conosce Downlovers è un sito da dove poter scaricare i brani musicali preferiti senza dover sborsare una lira e soprattutto senza dover commettere un reato. Richiede una semplice iscrizione per essere autorizzati a scaricare tutta la musica che si vuole, poi una volta effettuato l’accesso basta cercare nel catalogo la musica che si vuole e go! via con il download.

Nessun trucco, nessuna fregatura, Downlovers è infatti un sistema di fruizione di musica gratuita basato sulla pubblicità: ciò significa che offre alle aziende la possibilità di pubblicizzare il proprio brand all’interno del portale nella forma di video spot o banner e con gli introiti di questa attività paga i diritti di ogni brano scaricato alle case discografiche e regala la musica ai propri utenti. Perchè tutto ciò sia possibile, durante il download viene proiettato uno spot pubblicitario di 30 secondi in cui compare l’azienda che “ha pagato” la musica che si sta scaricando.

Downlovers paga quindi i diritti di ogni brano scaricato alle case discografiche. Gli artisti e le case discografiche ricevono un riconoscimento economico grazie ai download, e in questo modo, scaricando gratuitamente brani da l portale, si contribuisce alla crescita della musica.

I file scaricabili sono in MP3 e in WMA. L’unico punto degno di nota è che In questo secondo caso i file sono protetti da Microsoft Windows Media Digital Rights Management (DRM), e di conseguenza sono sottoposti alle stesse limitazioni che hanno ad esempio i file predi su i-Tunes (le tracce possono essere masterizzare per un numero massimo di 5 copie e trasferite su un numero limitato di dispositivi).

Ad ogni modo con Downlovers è possibile scaricare i brani in modo estremamente semplice ed intuitivo, in più sul sito è possibile trovare anche classifiche e recensioni che guidano il download che si sta effettuando e le anteprime dei brani, si può creare un proprio profilo e condividere i propri gusti musicali con gli amici.

A trovarci la pecca, si può dire che il catalogo non è proprio da capogiro, ma ci si può tranquillamente accontentare, e il fatto che cresca ogni giorno di più fa sperare ancora meglio.

Annunci