Devo dire che una cosa buona dell’università (o almeno di quella che frequento io, la Luiss Guido Carli) è che molti professori a fianco dei libri di testo “materiali” mettono a disposizione degli studenti files di materiali didattici da scaricare sul proprio computer e da gestire liberamente (nei limiti del copyright). E’ una cosa a cui ho sempre pensato con favore perché oltre ad essere comoda per chi studia può rappresentare un bel risparmio di fatica e di costi.

Pare adesso che un simile traguardo verrà raggiunto anche dalle scuole dell’obbligo. Il futuro infatti è tutto rivolto alle nuove tecnologie: gli e-book (electronic book) sostituiranno i libri scolastici grazie a una conversione digitale di contenuti e forme e avranno dunque, anziché le pagine, un formato elettronico con alcuni vantaggi. Continua a leggere